Lecce – Antonio Capone supera brillantemente l’esame e diventa Istruttore Pizzaiolo

di Claudio Ianniello

La storia di questo pizzaiolo classe ’73 si potrebbe sintetizzare con il titolo del celebre film “Scusate il ritardo”. Il motivo? A differenza di molti suoi colleghi, egli si avvicina al mestiere di pizzaiolo in età matura. Il pizzaiolo salentino vive a Lequile, a 3 chilometri da Lecce, dove gestisce la Pizzeria ConVivio. Il locale si trova in Via IV Novembre 29 e si caratterizza per lo stile d’arredo industrial. La struttura è divisa in un’area interna e in una zona all’aperto, dove è presente un giardino cittadino molto godibile nei mesi caldi.

La storia

L’amore per la cucina lo ha sin da bambino ma soltanto verso la trentina egli si avvicina al settore della ristorazione.
Prima di approdare all’arte bianca, egli realizza decine di dolci per amici e parenti, in modo amatoriale. Feste di compleanno, battesimi e matrimoni sono tutte occasioni in cui le torte di Antonio Capone vengono molto apprezzate. Tuttavia, egli fa un percorso diverso: dopo il diploma di Ragioneria, si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dove sostiene con profitto cinque esami universitari. Proprio durante gli anni dell’università, sente che la strada intrapresa non è quella giusta. Quindi, insieme alla sua compagna investe in un ristorante insieme a degli amici, in qualità di socio. Grazie a questa esperienza, scocca la scintilla e Antonio Capone scopre la passione per l’arte bianca.

La svolta di Antonio Capone

Nel momento in cui comincia a mettere le mani in pasta, capisce subito che quello è il suo futuro. Pur non avendo cominciato in giovane età, Antonio Capone si dà da fare per diventare un professionista dell’arte bianca. Così si iscrive a vari corsi, che segue sia in presenza che in modalità e-learning. Investe tempo e denaro nel lavoro che oggi svolge con soddisfazione e in uno dei corsi, quello della Associazione Maestri Gourmet Salentini, incontra il Maestro Marco Palladini che considera il suo mentore. Questi lo introduce nel settore dandogli una serie di indicazioni su come svolgere con profitto il mestiere di pizzaiolo.

L’esperienza di Pizza News School

Tra le varie esperienze formative, il pizzaiolo leccese apprezza particolarmente quella di Pizza News School, che descrive in questo modo: “L’ambiente è quello di una famiglia, dove tutti si aiutano sotto qualsiasi punto di vista. Il corso dà l’idea di un percorso di crescita personale e professionale, che non termina con la conclusione delle lezioni”.

Al 17° Corso da Istruttore svoltosi a Bisceglie (Barletta-Trani), Antonio Capone, insieme ad altri 11 pizzaioli provenienti da varie zone d’Italia e dall’estero, ottiene il titolo di Istruttore Pizzaiolo. Tale titolo gli consente non solo di svolgere il proprio lavoro con competenze tecniche e professionali di alto livello ma anche di perseguire uno dei suoi obiettivi: aiutare anche i meno giovani ad avvicinarsi all’arte della pizza.

La pizza secondo Antonio Capone

Sfogliando il menù della Pizzeria ConVivio, si ha subito la percezione di quella che è la filosofia di Antonio Capone. Oltre alle pizze classiche, spiccano delle specialità che esprimono un legame profondo per l’arte bianca e la cucina. Alla base vi è una sinergia tra il banco delle pizze, dove c’è il maestro istruttore e la cucina, gestita dalla sua compagna nonché titolare della pizzeria.

Tra i punti di forza di ConVivio, vi sono le creme della casa come quella alla zucca che vengono utilizzare per condire varie pizze presenti nel menù.
Per Antonio Capone è molto importante la scelta delle materie prime. Se ne occupa personalmente, prediligendo i prodotti del territorio.

Le specialità

I suoi clienti apprezzano molto l’impasto, ottenuto con farine grezze, e le combinazioni di gusto delle sue pizze. Tra le più apprezzate vi sono: la Sfiziosa, la Sublime, la Parmigiana e la Incontri. Quest’ultima è un must: base Margherita con funghi Porcini e in uscita vengono aggiunti la burrata e la cipolla caramellata preparata dalla cuoca. L’incontro di sapori tra la cipolla e il porcino, a prima vista può sembrare azzardato ma al palato si trasforma in un connubio da sogno.

La Sfiziosa è una delle pizze a cui Antonio Capone è più legato. Una specialità di sua invenzione preparata con: base crema di zucca, di produzione propria, fior di latte, funghi porcini, pancetta e scamorza affumicata. In uscita vengono aggiunti: guanciale croccante e pepe. I sapori decisi si sposano in modo eccezionale garantendo un’esperienza dal gusto senza eguali.

Antonio Capone in due aggettivi

“Ambizioso e sognatore”. Questi sono gli aggettivi con cui si descrive. Anche quando l’età anagrafica sembrava un ostacolo, non si è tirato indietro di fronte alla scelta di intraprendere un lavoro come quello del pizzaiolo. Le soddisfazioni quotidiane ripagano la sua audacia e lo spingono a puntare sempre più in alto.
Come dimostra la storia di Antonio Capone, anche chi crede di “non avere più l’età” può trovare la propria strada in un settore che non smette mai di evolversi e di stupire.

Prenota un tavolo alla Pizzeria ConVivio di Lequile in provincia di Lecce.
Telefono: 0832 169 4749

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento