Sportivi, happy hour e bollicine: chi è Driss El Faria di Aviva Wines

Pizza e bollicine, connubio “insolito” da far leccare i baffi… Come degustare al top ai prossimi campionati europei? Consigli sempre ben accetti… D’altronde vini, spumanti, bollicine  sono protagoniste anche in tempi di emergenza pandemica.

Sembrano procedere a ritmo spedito infatti le cantine gestite da sportivi, prodotti brandizzati e firmati da atleti, imprenditori e amministratori che credono nella valorizzazione del territorio nazionale attraverso sport, vino storytelling.

Sono sempre più frequenti laboratori tematici e degustazioni guidate lungo la penisola, occasione interessante anche per amanti di sport, tifosi e singoli appassionati di discipline sportive e tematiche vinicole.

Basti pensare ad Overtime Wine Festival, rassegna sportivo-vinicola alla quale partecipano ogni anno alcune cantine dei grandi campioni dello sport, tra questi Francesco Moser, Daniele Tombolini, Buffon, Zamorano, Sneijder e altri.

Per l’annata 2020 si è parlato di vendemmia assolutamente impattante per l’intero contesto vinicolo. Ma per i consumi si è trattato molto probabilmente del peggior semestre di sempre: gli scambi totali del prodotto vinicolo hanno subito una discesa di oltre il 15% per una perdita di quasi 1,5 miliardi rispetto allo stesso semestre dello scorso anno.

News non allegre per le tanto amate ‘bollicine’ che, secondo dati rilasciati a ottobre dall’Osservatorio Vinitaly-Nomisma, hanno fatto registrare l’andamento peggiore: ci si avvicina a quasi il -29%, cifre sicuramente emblematiche…

In un periodo non di certo semplice, non ha perso l’ottimismo né la birra Bombeer di Christian Vieri (assaggiata anche dall’ex Re di Bari Antonio Cassano e dalla Marcialis) né Aviva Wines, start-up sorta l’annata scorsa che non ha fatto registrare alcun calo, anzi continua a rimanere nella top 3 di Amazon, mantenendo il valore del fatturato nonostante la crisi dovuta al Coronavirus.

Delle gustose bollicine da gustare magari davanti alla televisione in occasione dei prossimi europei di calcio.

Il fatturato della start-up Aviva (un ‘sogno’ reso possibile da 4 giovanotti che possono ora raddoppiare il valore dei loro ricavi) al 31 maggio 2021 si aggira intorno ai 2 milioni di euro e sono molteplici i personaggi social che in questi mesi hanno assaggiato con stile Aviva: tra questi Taylor Mega che si è lasciata andare con un post del tipo “Lo spritzetto me lo faccio con Aviva Blue Sky. Ma anche i Ferragnez si sono divertiti su Instagram con le bollicine colorate Aviva. Ma chi è davvero la mente di tutto ciò? Il suo nome è Moulay Driss El Faria, appassionato di sport, giovane di Vigevano e volto noto della Birra del Bombeer (dedicata al panorama femminile) insieme all’ex calciatore Christian ‘Bobo’ Vieri. 

A portargli fortuna sono ancora una volta le tinte e i colori. Sotto il segno di quelle bollicine sempre amati dagli sportivi e sempre più utilizzate in termini di happy hour. Non resta che tifare azzurri ai prossimi europei di calcio. Venerdì 11 giugno primo cin-cin…

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento