Forno a legna - Marana Forni

Un forno al top per la pizza napoletana – NAPULÈ

Napulè, il forno dal cuore partenopeo

di Antonio Ricchezza

Se il tuo forno è diventato troppo vecchio, la cottura della pizza non è più omogenea, la platea non cuoce più come una volta, vuol dire che è arrivato il momento di cambiare il tuo vecchio forno.

Stai pensando di cambiare il forno della tua pizzeria e non sai quale scegliere? Sebbene riesci ancora a sfruttarlo, ti sei reso conto che il prodotto finale (la Pizza), non ti soddisfa più e sicuramente un cambiamento l’hanno notato anche i tuoi clienti.

Sostituire il vecchio forno

L’idea di sostituire il forno non ti aggrada proprio, perché non sei sicuro del modello più idoneo alle tue esigenze e non vuoi trovarti nella situazione di aver fatto un investimento sbagliato, specialmente in questo periodo. Inoltre non vuoi spendere una fortuna.

Quale forno scegliere?

Prima di scegliere un forno per la tua pizzeria, devi fare un’attenta valutazione sul tipo di pizza che vuoi realizzare: pizza classica; napoletana; al metro; in teglia; pizza in pala o pinsa romana.

Per alcuni tipi di pizza, è consigliato un forno elettrico almeno a doppia camera, per altre invece è ottimo un forno a legna, a gas o combinato. Se fai questo lavoro da diversi anni, sicuramente sai quale scegliere tra le varie opzioni scritte sopra.

Prima di proseguire, desidero presentarmi.
Sono Antonio Ricchezza, fondatore di Pizza News School Srl e della guida Peperoncino Rosso, che premia le Eccellenze del Food & Wine nel mondo. Una delle mie passioni è scrivere e informare su tutto ciò che è inerente il mondo pizza.

Ho scritto questo articolo per pura informazione e non è mia intenzione venderti qualcosa. Il mio obiettivo è aiutarti a compiere la scelta giusta, ovvero acquistare il forno più adatto alle tue esigenze.

Bene! Ora ti chiedo solo una cortesia, di dedicare cinque minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo, affinchè tu abbia le idee chiare se il forno Napulè è il forno più adatto a te.

Stai cercando un forno e hai le idee confuse?

Sono sicuro che in tanti pensano che i forni sono tutti uguali a parte il design. Ti assicuro che i dettagli fanno la differenza.

A tal proposito, voglio presentarti Napulè, il forno dal cuore partenopeo. Un forno che può essere alimentato a legna, a gas o combinato. A te la scelta.

Forno Napulè – Marana Forni

Perchè dal cuore partenopeo? Per la realizzazione di questo forno, la Marana Forni si è valsa della collaborazione di maestri pizzaioli napoletani. Un importante lavoro di squadra ha dato alla luce Napulè.

La Marana Forni nasce nel 1992 e con essa il primo brevetto al mondo di un forno rotante per pizzeria, il Rotoforno SU&GIU, che sicuramente già conosci ma comunque ne parlerò in un prossimo articolo.

Cosa ha di speciale questo forno?

Napulè è un forno Certificato dall’Associazione Verace Pizza Napoletana. L’unione di un’azienda leader nel settore dei forni con esperti pizzaioli napoletani ha permesso di creare un forno unico nel suo genere, così anche per i materiali utilizzati, la pietra lavica.

Uno degli elementi che contraddistingue questo forno dalla concorrenza, è stata la scelta di inserire la pietra lavica del Vesuvio nella mescola dei materiali, apportando un enorme beneficio sui tempi di mantenimento del calore per tutta la durata del servizio.

Forno a legna – Marana Forni

Entriamo nei dettagli

Napulè, il forno dal cuore partenopeo, può essere consegnato preinstallato ove possibile, in alternativa può essere installato direttamente sul posto anche in ambienti con soli 70 cm di spazio di passaggio.

Il forno è poggiato su una struttura di metallo resistente. Nella parte bassa vi è un piano d’appoggio per depositare la legna, la quantità giusta per l’intera durata del servizio.

Il piano cottura è realizzato in pietra microforata o liscia, in entrambi i casi, rimane sempre caldo per diverse ore e non influisce sul calore.

La cupola realizzata in pietra, ha un peso di 3.200 kg, realizzata con una mescola eccellente che permette un maggior accumulo di calore. Tieni presente che, la cupola di altri forni ha un peso che varia dai 1.800 ai 2.400 kg.

Napulè si può ordinare in tre diversi tipi di combustibile: a legna, gas o misto.

Come ben sai, la legna è il combustibile per eccellenza, chiaramente deve essere ben asciutta e stagionata. La legna più utilizzata nelle pizzerie è il rovere, il faggio e l’olivo.

Il modello a gas è dotato di una consolle, dalla quale il pizzaiolo o il fornaio comunica con il forno. Una macchina intelligente con 5 livelli di fiamma di cottura.

Infine, il modello misto che unisce la tradizione della legna con la praticità del gas in un’unica combinazione. La fiamma del gas, imita moltissimo la fiamma della legna.

Il design del Napulè

Un design davvero molto bello e di forte impatto, da fare invidia alla concorrenza. Ben sette colorazioni diverse e tutte in metallo smerigliato.

Quanto costa il forno Napulè?

Purtroppo per quanto riguarda il prezzo non posso aiutarti, non è mai uguale e ti spiego il motivo. La differenza di prezzo può essere data dalla scelta della combustione del forno, tra legna, gas o misto e anche dal luogo di consegna, ovvero in base ai km di distanza.

Per maggiori informazioni tecniche e per il costo, ti consiglio di dare un’occhiata al sito web ufficiale di Marana Forni o di chiamare direttamente in azienda al numero +39 0456704503 in alternativa all’indirizzo email info@maranaforni.it.

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento