Ricette, Ricette Primi Piatti

Pappardelle cremose di cozze e cannellini con trippa di baccalà – La ricetta dello Chef Eugenio Blasio

Una ricetta non ha anima. E’ il cuoco che deve infondere anima nella ricetta.
(Thomas Keller)

di Antonio Ricchezza

Se c’è una cosa alla quale tieni molto, è sicuramente offrire al cliente o ai tuoi amici una buon primo e soprattutto di qualità, quindi conoscere bene tutte le fasi di preparazione degli ingredienti e soprattutto avere una ricetta perfetta.

Non sai cosa preparare? Vorresti stupire i tuoi amici o clienti con un piatto speciale? Se hai risposto in modo affermativo ad almeno una di queste domande, non c’è alcun dubbio: sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Nei prossimi paragrafi di questo articolo, avrò modo di spiegarti nel dettaglio come preparare delle buonissime pappardelle cremose di cozze e cannellini. Ti chiedo solo cinque minuti del tuo tempo da dedicare a questa lettura e ti assicuro che farai una bella figura con i tuoi ospiti.

Sei pronto per iniziare? Mettiti comodo, e concentrati sulla lettura delle prossime righe. Per questa ricetta, noi di Gossip Pizza & Food ci siamo rivolti allo Chef Eugenio Blasio.

Chef Eugenio Blasio

Una ricetta strepitosa

Sei giunto su questo blog perché stavi cercando una buona ricetta con pappardelle e soprattutto far colpo sui tuoi amici, parenti o clienti. Prova la ricetta dello Chef Eugenio Blasio, sarà un successo assicurato.

Le pappardelle, un formato di pasta all’uovo, facile da preparare anche in casa

Pappardelle con cremoso di cozze e cannellini con trippa di baccalà.

La ricetta è per 4 persone

480 gr di Pappardelle fresche

Per le cozze
1 kg di cozze
2 spicchi d’aglio
2 gambi di prezzemolo
1/2 bicchiere d’acqua
Peperoncino q.b.
Olio evo q.b.

Per i cannellini
700 gr di cannellini già cotti
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
Olio evo q.b.
Brodo di pesce q.b.

Per la trippa di baccalà
300 gr di trippa di baccalà già dissalata
1 carota
1/2 costa di sedano
1/2 cipolla

Olio q.b.

Inizia subito col tritare grossolanamente sedano carota e cipolla, per poi tostarli in un tegame con un filo d’olio. Aggiungi una fetta di limone, qualche pizzico di pepe e qualche bicchiere d’acqua, lascia sobbollire per 15 minuti. A questo punto, spurga la trippa di baccalà e cuocila nell’intigolo per 20 minuti per poi scolarla e condirla con un pizzico di sale e olio. Infine, tagliala a mo di tartare e tenila in caldo.

Fidati, la ricetta è molto semplice, sei pronto per continuare?
Inizia a mettere in una casseruola olio, gambi di prezzemolo, aglio, peperoncino e l’acqua insieme alle cozze. Copri la casseruola con un coperchio e a fuoco basso lascia che le cozze si aprano.
Filtra l’acqua di cottura, sguscia le cozze e tienile in caldo.

Peperoncino Rosso – La Guida alle Eccellenze

In un’altra casseruola fai rosolare l’aglio con il sedano nell’olio e aggiungi i cannellini. Fai insaporire il tutto, aggiugi sale e pepe e bagna con del brodo di pesce, lascia cuocere fino a bollore e tienilo in caldo.

In un pentolino trita uno scalogno, affetta una patata molto sottile e lascia insaporire. Aggiungi un po’ di cozze prendendo anche qualche cucchiaio della sua acqua, fai la stessa cosa con i cannellini e aggiungi un po’ di brodo di pesce. Fai cuocere fino al bollore e poi frulla il tutto e filtra con un colino a maglia piccola.

È arrivato il momento di lessare le pappardelle

In una padella capiente con un giro d’olio, iniziamo a scaldare i cannellini con le cozze aggiungendo un mestolo di brodo di pesce. Quando la pasta è pronta, mantechiamo il tutto aggiungendo la crema fatta in precedenza.
Impiatta decorando con ciuffetti di erbette e la trippa di baccalà, un filo d’olio e una spruzzatina di parmigiano.

AUTORE
Antonio Ricchezza

Antonio Ricchezza, è uno dei blogger social più conosciuti in Italia e all’estero. Noto per aver fondato Pizza News School Srl – Albo Pizzaioli – Gossippizzaefood.it – Peperoncinorosso.com. Collabora con vari tecnici del mondo pizza e food.

Taggato , , , , , , , ,

Informazioni su Antonio Ricchezza

Lascia un commento