I rischi di salute per i Pizzaioli

La salute dei Pizzaioli è a rischio tutti i giorni

Tensioni muscolari, lombalgia, disturbi alla circolazione venosa e dolori articolari al ginocchio, sono alcuni dei disturbi a cui un pizzaiolo va incontro, dovuti al lavoro che viene svolto tutti i giorni sempre in piedi.

Il nostro corpo, quotidianamente dovrebbe pompare circa 7200 litri di sangue dalle vene delle gambe fino al cuore. Nei casi in cui l’attività lavorativa richiede tante ore in piedi (come il lavoro del Pizzaiolo), le pareti dei vasi sanguigni e le valvole venose vengono sollecitati al punto da derivare malattie delle vene. Durante tutte le ore lavorative trascorse in piedi, i muscoli e le articolazioni si irrigidiscono e supportano l’intero peso corporeo, aggravando anche sulla colonna vertebrale.

Le conseguenze a cui vanno incontro i Pizzaioli

Cosa succede alle persone che lavorano tante ore in piedi?

Il lavoro del Pizzaiolo porta a stare diverse ore in piedi, per questo motivo, si riduce l’afflusso sanguigno e di conseguenza anche l’apporto di ossigeno tramite i muscoli, ciò favorisce dolorose tensioni muscolari e crampi. Quando si sta troppo tempo in piedi, il peso del corpo non scarica sull’intera pianta del piede ma anche su ginocchia e sulla colonna vertebrale provocando seri danni.

Altri disturbi gravi a cui possono andare incontro i Pizzaioli, il cui lavoro li porta a stare tante ore in piedi, sono: vene varicose, gonfiore ai piedi e alla parte inferiore delle gambe, questo accade perchè i muscoli del polpaccio non sono molto attivi e quindi non aiutano le vene a portare il sangue dalle gambe al cuore.

Cosa si può fare per alleviare queste problematiche?

Il consiglio è di sedersi durante le pause, anche solo cinque minuti e a fine turno, quando si rientra a casa, bisogna stendersi sul letto o sul divano, lasciando riposare le gambe.

Ancora più importante è usare scarpe da lavoro comode, non importa se chiuse o aperte, l’importante è che siano scarpe professionali da lavoro. Durante la scelta di scarpe da lavoro occorre tener conto soprattutto del comfort che potranno offrirti. 

L’elemento più importante delle scarpe da lavoro è la suola. Bisogna assolutamente evitare quelle con la suola sottile, in quanto non forniscono la giusta ammortizzazione.

Un’altro elemento da tenere in considerazione, è la traspirazione, quindi sono consigliabili le scarpe aperte dietro in modo tale che il piede non suda, cosa che può succedere a coloro che lavorano tante ore in piedi.

Inoltre devono essere con suola antiscivolo resistente ai grassi, facili da pulire, con le punte chiuse per evitare di bruciare i piedi in caso di caduta accidentale di liquidi bollenti o la stessa pizza, con solette anatomiche personalizzate in quanto si adattano perfettamente alla forma dei piedi garantendo un piacevole confort e evitano di far deformare i piedi e dolori alla schiena.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento