Massimiliano Grande – Una bella Storia di Successo

il pizzaiolo napoletano che ha conquistato il palato dei tedeschi

di Antonio Ricchezza

Napoletano doc, quarantatre anni e tre figli. Massimiliano Grande è un pizzaiolo con la passione per la cucina. Dote che ha ereditato dal padre, elettricista, che gestiva la cucina di vari locali in Calabria.

Massimiliano Grande, il Pizzaiolo Napoletano in Germania

Da piccolo Massimiliano guardava i pizzaioli napoletani e uno di loro, Giuseppe Irollo, è stato il suo primo maestro. Oggi lavora a Krefeld (Germania) presso la pizzeria Piazza Sorrento, locale di proprietà di sua cognata, che è dotata di ben 150 posti a sedere.
Ogni giorno, Massimiliano sforna decine di pizze. La pizzeria in cui lavora ospita anche banchetti e ricevimenti. Per questo, spesso le sue giornate sono delle vere maratone della pizza. Lui ci mette tanta passione e creatività per soddisfare le esigenze dei suoi clienti. Non a caso, molti di loro fanno anche decine di chilometri per gustare la sua pizza.

Quando tutto ha inizio

A dodici anni Massimiliano sogna di fare il pizzaiolo. Spinto dal padre, che vede del talento, comincia a lavorare prima nel locale paterno e poi alla Pizzeria Umberto di Pianura (Napoli) come apprendista. Lo step successivo è la Pizzeria Sprint, dove lavora come fornaio per due anni. Successivamente, arriva il grande passo. Finalmente Massimiliano si sente pronto per diventare pizzaiolo, nella stessa pizzeria. Dopo quindici anni, un po’ per amore e un po’ per dare una svolta alla sua carriera accetta la proposta di diventare pizzaiolo della pizzeria Piazza Sorrento. Da quel momento la sua vita cambia e anche le sue abitudini.
In Germania sperimenta nuove varianti di pizza, maggiormente affini ai gusti dei clienti locali. Tuttavia, il suo modo di fare pizza e la scelta di prediligere le ricette partenopee non cambiano. Per lui sono come un marchio di fabbrica, che è molto apprezzato dalla clientela del posto.

Dalla gavetta alla Pizza Amici

Una delle cose di cui va fiero è il fatto di essere un autodidatta. La sua carriera l’ha costruita imparando tutto sul campo. L’abitudine di sporcarsi le mani per inventare nuove pizze da far gustare ai propri clienti non l’ha mai persa. Una delle sue ultime invenzioni è la Pizza Amici, condita con ingredienti tipici della cucina italiana: provola, prosciutto cotto, melanzane alla Scapece e pecorino. L’impasto invece è preparato da lui stesso con blend di farine 0 e tipo1 con una maturazione di almeno ventiquattro ore.

I premi e la napoletanità

Il suo percorso l’ha portato lontano dalla terra di origine ma Massimiliano rimane sempre legato alle sue radici come dimostra la scelta degli ingredienti. La napoletanità è presente in molte delle sue pizze e a lui piace sentirsi testimone della “cucina di casa”. Il successo delle sue pizze è confermato dalla vittoria di alcuni premi come Pizze Stellate, dove si è classificato al primo posto, e premiato come Pizzaiolo d’Eeccellenza dalla Guida Peperoncino Rosso.

Massimiliano Grande, vincitore di Pizze Stellate 2019

Non molti clienti tedeschi sanno che cosa significhi il suo cognome ma nei paesi limitrofi in tanti apprezzano la sua grande pizza.

  •  
  •  
  •  

5 commenti

Lascia un commento