COSTRUIRE UN FORNO A LEGNA FAI DA TE

Come costruire un forno a legna in pizzeria o in giardino

di Antonio Ricchezza

Stai pensando di costruire un forno a legna in Pizzeria o nel giardino di casa? L’idea di farlo ti tormenta ma hai paura di sbagliare e quindi preferisci affidarti ad un’azienda specializzata per acquistarne uno già pronto all’uso.

Credimi, non è affatto difficile costruire un forno a legna, ci vuole solo tanta pazienza e sicuramente del tempo, in quanto non è il tuo mestiere. Ti assicuro che puoi riuscirci anche tu.

Nei prossimi paragrafi, ti spiegherò passo passo e nei minimi dettagli come costruire il tuo forno a legna fai da te. Ti assicuro che al termine di questa lettura, ti metterai subito alla ricerca del materiale da comprare per la realizzazione del tuo forno.

Sei pronto? Mettiti comodo e dedica cinque minuti del tuo tempo, concentrandoti sulla lettura delle prossime righe.

La guida per costruire il forno a legna fai da te

 Se vuoi costruirlo in giardino, si parte facendo un piccolo scavo di circa dieci centimetri, largo e lungo delle dimensioni del forno da realizzare.
Se invece vuoi costruirlo in Pizzeria, basta sollevare le mattonelle dal pavimento e costruire un massetto di cemento da 10 cm.

Realizzato lo scavo, inserisci all’interno una rete metallica, quelle che usano i muratori quando realizzano un massetto di cemento ed è proprio quello che devi realizzare anche tu per dare sostegno al peso del forno finito e per poter incollare i mattoni sopra.

Con delle assi di legno, crea una cornice intorno allo scavo che hai fatto in precedenza e poi fai una gettata di cemento, sabbia e breccia e aiutandoti con una spatola rendilo liscio.

A questo punto, devi attendere qualche giorno per lasciare asciugare bene la base di cemento. Successivamente, puoi iniziare ad alzare le pareti portanti utilizzando mattoni di cemento (quelli di colore grigio forati) e un buon collante.
Ti ricordo di utilizzare sempre una livella e un filo di spago affinchè il forno finito viene perfetto.

L’altezza giusta delle pareti portanti è di circa tre mattoni da 50 cm cadauno.
Terminato il posizionamento dei mattoni di cemento, lascia asciugare e poi inizia a posizionare i tavelloni su tutta la superficie utilizzando sempre il collante.

La seconda gettata di cemento

Con delle assi di legno, costruisci una cornice intorno ai tavelloni di circa 10 cm di altezza.
All’interno inserisci una rete metallica di quelle che si usano in edilizia e fai nuovamente una gettata di cemento, sabbia e breccia e liscia il tutto.
Appena si è asciugato il tutto puoi procedere con la realizzazione del piano cottura.

Per prima cosa, devi disegnare un cerchio sul piano che sarà l’interno del forno.
Per realizzare il cerchio, utilizza un chiodo alto almeno 5 cm, un pezzo di spago e una matita.
Al chiodo devi legare un capo dello spago e con un martello lo fissi al centro del piano del forno. L’altro capo dello spago invece, devi legarlo ad una matita con la quale inizi a formare un cerchio facendola girare con le mani.

Il piano cottura del forno a legna fai da te

Dopo aver realizzato il cerchio (la base interna del forno), puoi iniziare a posizionare i mattoncini refrattari utilizzando un collante resistente alle alte temperature.
Un’altro attrezzo che ti serve per la realizzazione del piano cottura è il flex con disco adatto al taglio di cemento. Serve per tagliare a misura i mattoncini.

Terminato la base del cerchio, posiziona altri mattoncini rossi intorno al cerchio, serviranno per alzare la cupola. Sotto agli stessi bisogna isolare con dei pannelli di gasbeton da 8 cm.

Bocca del forno a legna fai da te

Passiamo ora alla realizzazione della bocca del forno.
Per realizzare la bocca del forno a legna, ti serve di un foglio di compensato o di multistrato.
Disegna con un matita la forma della bocca del forno delle misure che ti sei prefissato in precedenza e infine ritaglia il tutto e lo posizioni sui mattoncini rossi.
N.B. Servono due copie delle forme.
Vedi foto sotto.

Posiziona le forme alla base del suolo, ora puoi procedere a costruire con i mattoncini la bocca del forno.
Consiglio di utilizzare sempre il collante per le alte temperature.

Asciugato il collante, puoi estrarre i pannelli di legno che hai utilizzato come stampo.

Passiamo ora alla costruzione della cupola del forno a legna.
Anche per la cupola, ti servono dei pannelli di legno tagliati della misura che ti interessa e posiziona il tutto subito dietro la bocca del forno. Ora, inizia a incollare i mattoncini refrattari intorno allo stampo partendo dal suolo.
I mattoncini non vanno incollati interi, si dividono in due.

La chiusura del tetto della cupola del forno a legna, deve essere realizzata con scarti di mattoncini.
Terminata la costruzione della cupola, lascia asciugare per qualche giorno e subito dopo, inizia a intonacare il tutto con malta refrattaria.

Lascia ancora asciugare bene il tutto e passa alla realizzazione della bocca esterna del forno a legna. Utilizza sempre lo stampo che hai realizzato con il foglio di multistrato e alza i mattoncini intorno.

Ricorda che tra la bocca del forno e la cupola, va lasciato lo spazio per inserire la canna di aspirazione fumi.
La cupola del forno a legna, infine, va rivestita con un foglio di fibra ceramica dello spessore di 5 cm e a concludere fare il cappotto di isolamento.

Per terminare il forno a legna fai da te, posiziona dei mattoni di cemento ai lati della bocca del forno, serviranno come struttura di chiusura e anche intorno alla cupola.
Dopo aver costruito con i mattoni grigi il muro di contenimento della cupola, versa all’interno argilla espansa quasi fino ai bordi dei mattoni di contenimento.
Per terminare, inserisci sopra una rete metallica e copri il tutto con la malta refrattaria.

Accensione del forno a legna fai da te

Rispettare sempre i tempi di asciugatura del materiale.

Terminato il tutto, è finalmente arrivato il momento di provare il tuo forno a legna costruito con le tue mani.
Accendi della legna all’interno e non arrivare subito ad alte temperature.
Bisogna portarlo ai 400°C pian piano, giorno dopo giorno.
La cosa più importante da verificare subito, è il tiraggio della canna fumaria.

Rivestimento esterno del forno a legna fai da te

Aspetta che il forno a legna si raffreddi e poi puoi iniziare a rivestire la parte esterna.
Per questa fase, puoi divertirti come vuoi.
E’ sconsigliato utilizzare pittura in quanto si sporcherebbe subito e non si può lavare, almeno nelle parti ove utilizziamo le pale pizza.

La scorzetta di Trani, è una pietra di 2 cm circa di spessore, resistente alle temperature caldo/freddo e da un certo fascino al forno.

A questo punto, il forno a legna fai da te è terminato e sei pronto per infornare e sfornare le pizze.

Quest’articolo è stato realizzato in collaborazione di Maxcer69

  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento